Venerdì 17 aprile, al Teatro Morlacchi, Niccolò Ammaniti ha presentato il suo documentario “The Good Life” rispondendo alle domande della giornalista Giovanna Zucconi. L’esordio alla regia dello scrittore è un reportage che racconta le storie di tre italiani che negli anni ’70 hanno deciso di cambiare le loro vite trasferendosi in India.

Il rapporto di Ammaniti con l’India ha origine nel 1991, quando per la prima volta visitò il subcontinente in viaggio con un amico. Parte del suo romanzo d’esordio, “Branchie” (1994), vi è ambientata.

Le interviste che compongono “The Good Life”, ispirate dai vari incontri con italiani emigrati nel corso di quel primo viaggio, erano state inizialmente pensate per la trasmissione su Current TV. La chiusura dell’emittente sembrava aver fatto naufragare il progetto, finché l’idea di proporlo a Feltrinelli – montando il materiale in un unico prodotto audiovisivo – non ha portato alla pubblicazione del dvd nel 2014.

Ammaniti ha risposto così a tre brevi domande: