Intervista a Marco Travaglio

Intervista a Marco Travaglio

Un teatro pieno di gente e sul palco una sola sedia: questa la cornice dell’incontro Carta bianca che si è svolto venerdì sera al teatro Morlacchi con protagonista assoluto Marco Travaglio, direttore del fatto quotidiano. In questo caso – potremmo dire – un nome, un programma dal momento che nessuno si aspettava niente...
Netzpolitik: il caso dei giornalisti tedeschi indagati per alto tradimento

Netzpolitik: il caso dei giornalisti tedeschi indagati per alto tradimento

Markus Bekedahl, fondatore e direttore del sito tedesco di informazioni Netzpolitik.org, si è dichiarato estremamente sorpreso quando, insieme al suo staff, ha scoperto di essere il nemico numero uno dello Stato. Durante l’evento “Germania, il caso dei giornalisti indagati per alto tradimento“, Bekedahl ha ripercorso l’iter del blog, dalla fondazione...
Salvatore Iaconesi: la mia cura secondo l'open source

Salvatore Iaconesi: la mia cura secondo l’open source

Ceci n’est pas un livre. Questo non è un libro, è una performance. Così Luca De Biase, giornalista del Sole 24 Ore, ha aperto il panel Cosa è successo quando ho “hackerato” il cancro al mio cervello. L’hacker in questione è Salvatore Iaconesi, al Festival Internazionale del Giornalismo per presentare...
Latest entries
Enlivening journalism through better online user engagement

Enlivening journalism through better online user engagement

The Washington Post’s Director of Digital News Projects Greg Barber and The New York Times’ Editor of Interactive News Marc Lavallee  joined forces to lead a panel focused on The Coral Project, a platform aimed at “creating open-source software to facilitate the importing, storage, moderation, and display of contributions to news websites.” Lavallee described the...
In guerra da freelance: quali i rischi e le opportunità?

In guerra da freelance: quali i rischi e le opportunità?

Non importa che tu sia un giornalista radio-televisivo o di carta stampata, un fotografo o un reporter in cerca di storie, un fixer oppure un producer: qualsiasi sia il tuo ruolo, se decidi di andare in zone di guerra da freelance, i rischi e le difficoltà da superare sono uguali per tutti. Quello dei freelance è...
Interview with Peter Greste: Media freedom and the war on terror

Interview with Peter Greste: Media freedom and the war on terror

“In a war of ideas, the battleground becomes the place where ideas are prosecuted: the media themselves,” said Peter Greste, opening his talk at the International Journalism Festival on 9 April, 2016. In a crowded Sala dei Notari, the award winning Al Jazeera journalist and former BBC, CNN and Reuters correspondent delivered a presentation touching...
Refugee crisis: telling powerful stories through photos

Refugee crisis: telling powerful stories through photos

With thousands of refugees and migrants stranded in Greece after the closing of the borders along the Balkan migration route, journalists and photojournalists keep telling compelling stories of devastation, survival, resistance and hope. Aris Messinis, the chief photographer of the Agence France Presse (AFP) in Athens, said he has been documenting this “tragedy” for almost a...
Raccontare senza sconti la crisi dei rifugiati

Raccontare senza sconti la crisi dei rifugiati

“Sulla questione drammatica dei rifugiati c’è necessità di creare un dibattito che parta dai fatti, a prescindere da quale sia la posizione di chi ascolta”. Così Andrea Menapaci, direttore della Coalizione Italiana Libertà e Diritti Civili (CILD) ha aperto il panel discussion dal titolo “La crisi dei rifugiati: in che modo la televisione può contribuire...
Quale futuro per le scuole di giornalismo?

Quale futuro per le scuole di giornalismo?

Perugia, sabato 9 aprile – Perché le scuole di giornalismo insegnano ancora come se fossimo nel 1996? Questa è la domanda provocatoria con cui si è aperto il panel organizzato in collaborazione col master di Giornalismo Digitale della Media School di Amburgo. In un panorama in cui viene chiesto di interagire sempre di più con...
Clickbaiting o approfondimento giornalistico? La rivoluzione delle slow news

Clickbaiting o approfondimento giornalistico? La rivoluzione delle slow news

Nell’epoca della rivoluzione digitale, della corsa all’ultimo tweet e del clickbait, c’è chi immagina un giornalismo diverso, nel quale la cura dei contenuti vince la guerra contro la velocità di informazione. “Quante persone hanno letto il giornale stamattina?” – chiede ironico Peter Laufer, SOJG dell’università dell’ Oregon, dinanzi a un uditorio che resta quasi ammutolito....
The digital age: new approaches to storytelling

The digital age: new approaches to storytelling

“The core fundamentals of storytelling have not changed, (…) but what has changed is the relationship with the audience – we are all in it together,” said Vivian Schiller, Executive Committee Chair at Vocativ, during a panel at the International Journalism Festival on 7 April, 2016. “The audience is now an active participant in the...
"Engagement is a tool": i perché del giornalismo partecipativo

“Engagement is a tool”: i perché del giornalismo partecipativo

Josh Stearns (GRDodge.org) ha una vera e propria vocazione per il giornalismo locale. Con il suo LocalNewsLab.org, sta cercando un modo per dare alle esperienze di giornalismo locale delle basi finanziarie forti, sostenute da community ancora più forti. Il tutto combinando strategie di business con quello che considera il punto chiave: la partecipazione. Stearns elenca...
Panel: Be more transparent to gain readers' trust

Panel: Be more transparent to gain readers’ trust

Objectivity is dead, some say – and have been saying for many years. “Objectivity in its most pure form never existed,” said Charlie Beckett, founding director of Polis, at the start of a panel called “The death of journalistic objectivity” at the International Journalism Festival in Perugia. And that’s OK, the panelists agreed. “We can...
In conversation with Sarah Harrison

In conversation with Sarah Harrison

What role do media professionals have in protecting high-value source? On April 8, 2016 WikiLeaks editor and journalist Sarah Harrison addressed this question during a panel discussion at the International Journalism Festival in Perugia. Together with colleagues John Goetz and Stefania Maurizi, and sculptor Davide Dormino – the artist behind the touring statue titled Anything to Say –...